Top icon mobile

L’orologio
del cinema

Da quasi 90 anni, Hamilton è noto come il “marchio del cinema” grazie al costante e riconosciuto ruolo ricoperto sia nel mondo dei film che degli orologi. Protagonisti in oltre 500 pellicole e trasmissioni televisive, i segnatempo Hamilton sono stati scelti dai più importanti e visionari registi, affascinati dalla loro accuratezza leggendaria e dalla loro unicità capace di portare in vita i personaggi.

Un salto nella storia del cinema

Nel film di successo Shanghai Express del 1932, l’ufficiale inglese Donald Harvey, interpretato da Clive Brook, sfoggia un orologio Hamilton con una foto nascosta di Lily, interpretata da una sensuale Marlene Dietrich nel suo ruolo più iconico. La rivelazione commovente conferma l’amore eterno dell’ufficiale per lei. Questo sorprendente debutto ha segnato l’inizio dell’eredità di Hamilton come orologio cinematografico di punta a Hollywood, scelto per impreziosire i polsi delle figure più iconiche del cinema.

1932

Gli orologi Hamilton debuttano nel 1932 nell’iconico film Shanghai Express con Marlene Dietrich.


1951

Gli orologi militari Hamilton si prendono la scena nel grande film hollywoodiano Le rane del mare.


1961

Dieci anni dopo il Ventura è protagonista al polso del Re del Rock’n’Roll Elvis Presley nella commedia musicale Blue Hawaii.

Un salto nella storia del cinema

Da allora i segnatempo Hamilton sono comparsi sul grande schermo più di 500 volte, rafforzando il realismo della trama e dando spessore ai personaggi. La loro presenza in diversi generi mette in evidenza la versatilità della collezione Hamilton.


Oltre 500 apparizioni in film e serie tv

Gli orologi Hamilton ricoprono da tempo un ruolo importante nel mondo del cinema. Questi orologi si integrano alla perfezione nelle avvincenti storie dei registi, conferendo alla trama più autenticità e dimensione.

In Le rane del mare, film del 1951 sulla Seconda guerra mondiale, Richard Wildmark interpreta Franklin, luogotenente della marina americana al comando di una squadra di sommozzatori equipaggiati con orologi Hamilton Frogman, che rispecchiano l’attrezzatura utilizzata dai marines di allora. La corona “a borraccia” del Frogman originale caratterizza tutt’oggi la sua versione contemporanea, il Khaki Navy Frogman.

Nel più recente Pearl Harbor (2001) si possono vedere i piloti di caccia Raf McCawley (Ben Affleck) e Danny Walker (Josh Hartnett) indossare il Khaki Field Handwinding. Il modello rétro si ispira ai robusti segnatempo che Hamilton ha fornito a migliaia di soldati americani durante la Seconda guerra mondiale.

In Men in Black, uno dei blockbuster di fantascienza più conosciuti del cinema, il design futuristico del Ventura impreziosisce il polso dei cacciatori di alieni intergalattici. Sia l’agente J che l’agente K, interpretati da Will Smith e Tommy Lee Jones, erano dotati del Ventura durante il primo film del 1997. Questo iconico segnatempo è poi apparso in tutti e quattro i sequel, più recentemente sul polso dell’agente M interpretata da Tessa Thompson in Men in Black: International (2019).

Oltre 500 apparizioni in film e trasmissioni televisive

Dai campi di battaglia ai regni extraterrestri, gli orologi Hamilton hanno costantemente fatto da ponte tra epoche e generi cinematografici. Questi segnatempo non solo indicano l’ora, ma si integrano alla perfezione nelle diverse narrative dei film, convertendosi a loro volta in icone.

Scopri i nostri orologi da film più iconici:

Dall’idea allo schermo

Nei momenti più importanti del cinema gli orologi rivestono un ruolo fondamentale nel plasmare l’identità dei personaggi, che vengono definiti dalla professione, dall’abbigliamento, dalle azioni e, naturalmente, da quale orologio portano.


Per i registi, ogni dettaglio contribuisce a trasmettere l’essenza della storia. Gli orologi di scena Hamilton rispecchiano così personalità, epoche e temi. La conoscenza del mondo cinematografico e il savoir-faire meticoloso del brand contribuiscono a rendere ogni secondo in scena il più autentico e preciso possibile.

Il primo orologio di scena Hamilton


Hamilton collabora costantemente con team di produzione, registi, produttori, attrezzisti ed esperti dell’industria cinematografica per mantenere alta la visibilità del brand nell’ambiente. Tra le numerose richieste di collaborazione che riceve, il marchio dà priorità ai progetti in linea con i propri valori fondanti: le partnership autentiche che rispettano questi principi spesso conducono al successo reciproco e lasciano un’impronta duratura.


In alcuni casi, è successo che l’orologio perfetto per un film non fosse disponibile. In queste occasioni i registi si sono rivolti a Hamilton affinché creasse qualcosa di esclusivo. Ad esempio, Stanley Kubrick affidò al marchio il compito di progettare orologi da polso e non solo per il film visionario 2001: Odissea nello spazio.


Così nacquero i primi orologi di scena Hamilton.

Il primo orologio di scena Hamilton

Tenet


Lavorando in collaborazione con il team di progettazione di TENET di Christopher Nolan, i designer e gli ingegneri di Hamilton hanno realizzato un orologio su misura. Questo segnatempo presenta caratteristiche distintive che sottolineano la fiducia riposta in Hamilton.


Il brand ha lavorato per 18 mesi su sviluppo tecnico, test di qualità e produzione nel laboratorio dello Swatch Group in Svizzera. Qui gli ingegneri hanno sapientemente integrato una tecnologia essenziale con la particolare indicazione del quadrante del Khaki Navy BeLOWZERO.


Per andare incontro alle esigenze di regia sono state prodotte più unità dell’orologio finale. Gli orologiai Hamilton erano presenti sul set per aiutare con le diverse funzionalità del segnatempo.

Tenet

The Wandering Earth 2


Quando il tempo ha un profondo valore emotivo, quali storie racchiude un orologio Hamilton personalizzato?

Durante la fase di pre-produzione del film il regista Frant Gwo ha contattato il team di progettazione Hamilton con una sola richiesta: realizzare un segnatempo su misura per il film The Wandering Earth 2. Nel suo immaginario, l’orologio doveva esprimere l’antica filosofia di “un cielo rotondo che abbraccia una Terra quadrata”, un’idea radicata nella pittura a inchiostro cinese.

Il team di produzione ha accettato la sfida iniziando a collaborare a stretto contatto con Frant Gwo, acquisendo più informazioni sulla sua visione di The Wandering Earth e sulla sua idea di film fantascientifico. Dopo mesi di meticolosa messa a punto, Hamilton ha presentato un orologio di scena unico che ha fatto il suo debutto sul grande schermo.

The Wandering Earth 2

Hamilton non si sottrae mai alla sfida di creare orologi di scena che diano vita alla visione dei registi. Ogni progetto porta precisione e creatività a un livello sempre più alto. Per questo il marchio trova grande soddisfazione nell’essere un elemento essenziale del processo di narrazione.


Collaborazioni con i registi

L’eredità di Hamilton nel mondo del cinema è ancorata alle durature e fidate collaborazioni con i registi. Questi radicati legami hanno permesso al brand di impreziosire i polsi di personaggi di alcuni dei blockbuster più iconici del mondo. La collaborazione con il regista visionario Christopher Nolan è un chiaro esempio della sinergia tra cronometraggio e narrazione.

Interstellar


La partecipazione di Hamilton al capolavoro fantascientifico di Christopher Nolan Interstellar (2014) è una delle collaborazioni cinematografiche più significative del marchio.


L’orologio “The Murph”, progettato e creato appositamente per il film, è parte integrante della trama e uno dei legami emotivi tra i due personaggi principali, il protagonista Joseph Cooper interpretato da Matthew McConaughey e sua figlia Murphy interpretata da adulta da Jessica Chastain.


Cinque anni dopo, l’orologio di scena fatto su misura è stato presentato con il nome di Khaki Field Murph, la fedele riproduzione da 42 mm del segnatempo del film. Nel 2022, abbiamo lanciato una versione più piccola dell’icona del grande schermo, il Khaki Field Murph 38mm.

Interstellar

Oppenheimer


Hamilton e Christopher Nolan, noto per la meticolosa attenzione ai dettagli della trama e dei personaggi, hanno unito le forze ancora una volta per il film Oppenheimer. Insieme, hanno cercato di trovare i segnatempo che si adattassero perfettamente alla visione cinematografica del regista.


Per raggiungere il grado di verosimiglianza storica e di fedeltà ai personaggi più elevato possibile, per i tre protagonisti J. Robert Oppenheimer, Katherine “Kitty” Oppenheimer e il Generale Leslie Groves Jr. sono stati selezionati orologi d’epoca. Sebbene gli archivi di Hamilton siano vasti, i segnatempo provengono tutti da collezionisti.

Attingendo alla propria rete di appassionati e collezionisti, Hamilton ha reperito sei referenze d'epoca, nello specifico degli anni ‘30 e ‘40.


La continua collaborazione con Christopher Nolan mette in evidenza i modi profondi in cui un orologio può racchiudere un’epoca ed elevare una storia.

Oppenheimer

Le stelle dietro le stelle

Dal 2006, gli Hamilton Behind the Camera Awards, che si tengono ogni due anni, celebrano i migliori talenti che operano dietro la cinepresa nel corso di una serata hollywoodiana costellata di divi del cinema.


Attingendo alla propria eredità nel cinema, Hamilton omaggia gli eroi che si celano dietro a ogni film di successo: le troupe cinematografiche. Questi professionisti del “dietro le quinte” vengono premiati in esclusiva dai loro acclamati colleghi in occasione di una cerimonia di gala dedicata ai cineasti più importanti dell’anno.

12ª edizione degli Hamilton Behind the Camera Awards a Hollywood


Il 5 novembre 2022, a Hollywood, l’attrice e comica stand-up Fortune Feimster ha presentato gli Hamilton Behind the Camera Awards per celebrare i talenti che lavorano dietro le quinte. L’evento da red carpet ha messo in luce i registi più importanti dell’anno, che hanno ricevuto i premi dai loro noti colleghi.

Quella degli Hamilton Behind the Camera Awards 2022 è stata sicuramente una notte da non dimenticare. Guillaume DeLouche ha ricevuto il prestigioso Premio Attrezzista per Thor: Love and Thunder, presentato da Jaimie Alexander. Carey Mulligan ha invece premiato la sceneggiatrice Rebecca Lenkiewicz per Anche io. A ricevere un riconoscimento da parte di Jay Ellis è stato Eddie Hamilton per il montaggio in Top Gun: Maverick. I premiati, che sono stati molti altri, incarnano l’incredibile talento che permette di dare vita alle idee cinematografiche.

Gli Hamilton Behind the Camera Awards celebrano gli eroi meno conosciuti dietro la cinepresa e testimoniano l’impegno del brand nei confronti dell’arte cinematografica.

Gli Hamilton Behind the Camera Awards sono la perfetta dimostrazione della passione del marchio per la settima arte, rendendo omaggio alle persone che svolgono un ruolo fondamentale nel creare tutta la magia del cinema.

  • Assistenza icon Assistenza
  • Spedizione gratis icon Spedizione gratis
    Spedizione veloce
    Resi entro 14 giorni
  • Pagamenti sicuri icon Pagamenti sicuri
    Visa, Mastercard, PayPal
    Pagamento in 3 rate senza interessi con Klarna

  • Swiss Made icon Swiss Made
    Etichetta Swiss made
    Garanzia internazionale 2 anni