Top icon mobile

DARE VITA A UN OROLOGIO DEL CINEMA

- 18 GIUGNO 2019 -

Sceneggiatore, produttore, regista: il processo creativo inizia molto prima della realizzazione del film, e questi sono i protagonisti che entrano nei giochi fin dagli albori della pellicola. Aggiungendo all’elenco “brand orologiero” o, per essere più precisi, “Hamilton”, ecco che si completa l’intero cast di creativi che lavorano per far diventare il film realtà.

Tutto ha inizio con la storia: lo sceneggiatore sviluppa il manoscritto, il produttore si occupa dei fondi necessari e il regista inizia a dare forma all’immaginazione.

E Hamilton cosa fa? Che la sfida consista nel contribuire alla creazione di un intero personaggio, o nell’offrire un elemento per far progredire la trama, Hamilton riprende le idee di chi si occupa della pre-produzione, mettendo a disposizione il suo savoir-faire.

Il processo creativo implica sempre una grande apertura mentale, per ogni progetto. Da Hamilton, ogni riunione per un film inizia con un foglio bianco su cui abbozzare le idee che vengono in mente leggendo la trama e analizzando i personaggi.

Per “Pearl Harbor”, la sfida era creare orologi storicamente attendibili per il 1941, che potessero verosimilmente essere indossati da militari di diversi gradi. I capitani Rafe McCawley e Danny Walker indossavano un Khaki Field Mechanical, proprio come avrebbero fatto dei reali fratelli d’armi.

Nel debutto della pellicola originale del 1997, gli agenti di “Men in Black” vivevano in un futuro condiviso da alieni e umani. Indossavano un’uniforme sobria ma iconica, che è diventata una leggenda della saga e del cinema. Iconico, caratteristico, futuristico: il Ventura si abbinava perfettamente ai personaggi, garantendo un tempismo perfetto, pur essendo un segnatempo inconsueto e originale, proprio come il mondo in cui era ambientato il film.

In “Independence Day, Resurgence”, il pilota di Liam Hemsworth, Jake Morrison, deve affrontare nientemeno che la fine del mondo. È audace, determinato e altamente qualificato. Essendo pilota, l’abilità di calcolare velocemente è garanzia della sua sopravvivenza. Il Khaki X-Wind Auto Chrono lo aiuta a sottrarsi alle grinfie degli alieni e completare la sua fondamentale missione, dimostrandosi l’alleato ideale per un personaggio del suo calibro.

La creatività di Hamilton è stata ulteriormente messa alla prova con la creazione di orologi su misura altamente concettuali. Il famosissimo segnatempo dell’epico film di Stanley Kubrick del 1968 “2001: Odissea nello spazio” è punteggiato di caratteristiche futuristiche. L’orologio concettuale si inserisce perfettamente nell’atmosfera ultraterrena e onirica della pellicola, che ha reso la fantascienza un genere per il grande pubblico. Tanto il film quanto l’orologio hanno fatto la storia.

Con “Interstellar”, una produzione che entra nei cinema circa 50 anni dopo l’innovativo “2001: Odissea nello spazio”, l’orologio è un vero e proprio espediente narrativo. Collegamento tra Cooper e la figlia Murph attraverso il tempo e lo spazio, è l’unico elemento che li riunisce anche quando sono lontani. Rappresenta il loro amore e il loro legame indistruttibile, e permette la trasmissione del messaggio Morse che salverà l’umanità. L’orologio concettuale ha tratto ispirazione dal modello Khaki Field. Nel 2019, Hamilton ha creato il Khaki Field Murph per omaggiare i fan di “Interstellar” che non vedevano l’ora di indossare al polso un protagonista della storia del cinema. Scopri qui i nuovi modelli.

Orologi automatici, cronografi, orologi da aviatore, orologi da donna, orologi da uomo, orologi da avventura, orologi per soldati, orologi da immersione: tutti presenti nelle collezioni del brand, sono l’emblema dell’unione tra spirito americano e precisione svizzera, nonché risultato del peculiare processo creativo di Hamilton.

Essere coinvolti nella realizzazione di orologi per il cinema significa contribuire alla nascita di personaggi autentici e sceneggiature avvincenti. Fin dal 1932, l’abilità di adattarsi alla creatività altrui, passo dopo passo, e di rispondere alle rispettive esigenze ha reso Hamilton un protagonista indiscusso in oltre 500 pellicole di successo del grande schermo.